Il dottor Costa incanta le Motostaffette

E ’stata una relazione avvincente, quella tenuta dal dottor Costa che ha catturato la scena del 6° Meeting delle Motostaffette del Friuli Venezia Giulia organizzato dalla Motostaffetta Friulana, organizzazione di volontariato, svoltosi ad Udine.

Rapita, per più di 2 ore, la platea composta da studenti dell’Enaip di Pasian di Prato, dell’istituto Manzini di San Daniele e motociclisti, hanno assistito ad una mattinata che oltre ad aver ottenuto patrocini di assoluto rilievo quali quello della Provincia di Udine, della Regione FVG, dei Ministeri delle Infrastrutture e dell’Interno, si è dipanata con un sapiente mix di patos ed immagini sapientemente dosati.

La giornata aveva preso avvio con il saluto dell’assessore regionale Riccardo Riccardi, il quale ha voluto sottolineare l’efficacia di tali eventi, occasioni che comunicano, in forma moderna ed innovativa, ai giovani messaggi efficaci in tema di guida dei motocicli. Il Prefetto di Udine Ivo Salemme e l’assessore Riccardi hanno consegnato la Medaglia di rappresentanza concessa per il 3°anno consecutivo alla Motostaffetta Friulana, al dottor Claudio Costa con la seguente motivazione:” Ha saputo curare lo spirito ancor prima del corpo”. Sorprendente il silenzio ed il coinvolgimento con la quale gli spettatori hanno seguito i contributi presentati, con protagonisti autentici esempi di coraggio quali i piloti di Moto Gp Loris Capirossi e Michael Doohan, campioni nello sport e nella vita quali Alex Zanardi, icone spezzate di nome Marco Pantani ed al termine, l’omaggio allo sfortunato centauro Marco Simoncelli, al quale è stato tributato un commosso ricordo sottolineato da un accorato applauso da parte della sala.

Passa quindi in archivio molto positivamente, anche questa edizione del Meeting delle Motostaffette del Friuli Venezia Giulia, appuntamento entrato di diritto tra gli eventi da non perdere nel panorama regionale. Stanchi ma soddisfatti i soci della Motostaffetta Friulana, ora inforcheranno le proprie motociclette pronti a stupirci nuovamente con le loro iniziative.